Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Bonacci editore

italiano con passione

Il portale contiene le risorse dedicate ai titoli di di Bonacci editore.
Un marchio fondamentale nella storia dell'insegnamento dell'italiano per gli stranieri.

Videopresentazione del manuale

Videopresentazione del manuale

Il principio base: innovazione innestata sulla tradizione

L’ipotesi fondante è che le “mode” glottodidattiche, che contrappongono “vecchio” a “nuovo”, siano un danno per la didattica.

Questo manuale è:
a. innovativo
- nella preminenza data alla comprensione orale, pur temperata dalla volontà di non costringere lo studente adulto a parlare troppo precocemente; questa circostanza rischia, infatti, di innescare filtri affettivi, paura di perdere la faccia e di sbagliare, emozioni che producono danni permanenti nel percorso acquisitivo;
- nell’approccio induttivo, per cui una regola grammaticale viene prima intuita e poi, con l’aiuto del manuale e sotto la guida sapiente del docente, solo successivamente sistematizzata, senza trovare quasi mai la “regola” pronta all’uso: se non si usa la testa autonomamente, non si acquisisce stabilmente;
- nello sviluppo lessicale, anche questo ottenuto secondo un principio intuitivo prima e sistematico poi, con un percorso scandito da 30 momenti di autovalutazione della propria memorizzazione lessicale;

b. tradizionale in quanto:
- dopo i percorsi induttivi, i materiali diventano oggetto di sistematizzazione grammaticale e poi di esercitazione, di fissazione anche meccanica ma non per questo meno necessaria;
- accanto alla strutturazione per atti comunicativi, che realizzano le varie funzioni, ci sono i corrispondenti aspetti grammaticali che fungono da supporto;
- sul piano dello sviluppo delle abilità prevalgono quelle ricettive (ascolto e lettura) per evitare, come si è detto precedentemente, una richiesta troppo precoce di “buttarsi e nuotare”, che è bella come idea, ma spesso blocca gli studenti, soprattutto quelli adulti;
- online si trovano materiali supplementari da scaricare e stampare, ma non ci sono attività da svolgere direttamente in rete, visto che questa in molti Paesi è ancora poco efficiente e comunque richiede una connessione che non sempre è disponibile.

Cliccando qui potete leggere le linee metodologiche di fondo, che spiegano perché il manuale è costruito in questo modo; sotto, trovate le prime 35 pagine del manuale, da sfogliare.

Intervista all'autore

Estratto del volume A1 e del volume A2

 

Schema